DOCCIA EMOZIONALE

 

Il momento della doccia può diventare un percorso polisensoriale nel cuore del benessere grazie alla doccia emozionale e alla possibilità di associarla ai ben noti benefici di sauna e bagno turco.
COSA DOBBIAMO ASPETTARCI DA UNA DOCCIA DI QUESTO TIPO?
Elemento cardine di questa pratica, particolarmente diffusa presso spa e centri termali, è naturalmente l'acqua, la cui positiva energia viene sublimata dalla presenza di altri fattori. Aromi e colori concorrono infatti a rendere il momento della doccia una pratica rigenerante contro lo stress accumulato nel corso della giornata. Cromoterapia e aromaterapia, infatti, associate al getto d'acqua, contribuiscono a lavare via ansia e stress, purificando mente e psiche. Funzione principale di questa pratica, come il nome stesso suggerisce, sarà dunque quella di “emozionare”, regalando quindi intensi momenti di benessere fisico e un connesso appagamento mentale. A giovarne sarà altresì la pelle che, grazie ai differenziati getti d’acqua, risulterà più morbida ed elastica, visibile conseguenza di una microcircolazione attiva.
COME FUNZIONA QUINDI LA DOCCIA EMOZIONALE?
Il principio fondamentale è quello dell’alternanza del getto d’acqua che si differenzia non solo nella temperatura, calda e fredda, ma anche nella pressione di uscita dai vari erogatori presenti in doccia. Sincronicamente mutano colori e profumi per creare atmosfere e sensazioni in armonia con la fuoriuscita dell’acqua, che arriva a simulare la caduta della pioggia, così come quella della cascata e altri effetti molto particolari come la nebulizzazione…effetto nebbia.  L’associazione di pratiche di questo tipo a saune o bagni turchi è particolarmente comune nei percorsi benessere formulati da beauty farm e centri benessere, dove l’intento vuole proprio essere quello di creare un salubre itinerario capace di fornire un giovamento a 360° per il corpo e la mente.